reset computer

Cos'è?

L'utilizzo di Windows crea ad ogni accensione una serie di file di lavoro che lasciano traccia nel disco rigido, ed allo stesso modo, la navigazione internet, l'utilizzo di software aggiuntivi, gli errori, tutti i processi di lavoro sporcano il sistema in modo sempre più marcato tanto da rendere necessario in casi estremi il reset di sistema, cioé la reinstallazione di Windows con la procedura di fabbrica. È un operazione distruttiva dei dati poiché richiede l'eliminazione di tutto il contenuto del disco tramite il processo di formattazione; se si rende necessario fare questo reset ma si vogliono salvare i dati, è obbligatorio effettuare prima di iniziare un salvataggio di tutto il necessario su una memoria esterna. Non si deve confondere il reset di sistema ne con l'operazione di ripristino automatico previsto in Windows, ne con il ripristino di sistema previsto dai costruttori di notebook, entrambe operazioni molto meno invasive ma non risolutive. In particolare, il recupero di un sistema che sia stato sotto controllo da malware ma che non si è riusciti a riportare allo stato originario dopo l'uso degli appositi software di pulizia, deve essere necessariamente concluso tramite il reset di sistema per avere la sicurezza di ottenere, alla fine dell'intervento, il controllo completo del computer. Il reset del computer ha anche l'innegabile vantaggio di presentare a fine lavoro un sistema aggiornato, pulito perché esente dai software pubblicitari od a scadenza presenti nei ripristini dei produttori, e per queste ragioni molto più prestante della configurazione originale, tanto che molti clienti in possesso di PC datati lo sfruttano come metodo per ridare velocità alle loro macchine.

quando devo fare il reset di sistema?

Quando il PC inizia a dare frequentemente messaggi d'errore, oppure mostra lentezza nell'eseguire operazioni di caricamento dei programmi o dei dati, oppure è lento durante il periodo di accensione fino al momento di inizio lavoro, questi sono tutti casi in cui un reset di sistema può rendere di nuovo normalmente utilizzabile il vostro computer. Obbligatorio farlo invece quando Windows si blocca con schermata nera al momento dell'avvio oppure quando si rende necessario sostituire il disco rigido rotto.

Cosa devo fare per preparare il PC al reset di sistema?

È necessario prima di tutto salvare i dati che non si vogliono perdere; il secondo passo è recuperare tutti i files di installazione relativi ai software che vorrete di nuovo utilizzare dopo l'operazione: per esempio se avete il pacchetto Office installato, prima del reset assicuratevi di avere i dischetti di installazione di Office perché dopo la formattazione non ce ne sarà più traccia nel disco. Terzo passo, è necessario ricercare i drivers di ogni interfaccia presente nel computer, partendo preferibilmente dal dischetto del produttore del PC, oppure, se non disponibile, scaricandoli da internet dal sito del costruttore e salvarli su una memoria esterna. Preparati così, si è pronti per iniziare il reset.

Il nostro intervento

L'intervento da noi effettuato prevede tutta la preparazione preliminare spiegata, tranne il salvataggio dei dati, cosa molto personale che varia da cliente a cliente ma che possiamo effettuare eventualmente con intervento separato concordato assieme; formattazione e reinstallazione del sistema, installazione dei drivers necessari, caricamento del pacchetto software i-Dea comprendente la dotazione minima di lavoro, compreso antivirus ed antimalware aggiornati ed eventuali personalizzazioni da concordare. In totale l'intervento richiede 4 ore di occupazione banco e 2 ore di lavorazione del tecnico.